giovedì, 11 Agosto, 2022 1:45:33 AM
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Primo Festival Internazionale di Poesia Civile e Contemporanea del Mediterraneo e di Taranto

Luglio 10

Ultimo appuntamento prima della pausa estiva di “Primo” Festival Internazionale di Poesia Civile e Contemporanea del Mediterraneo e di Taranto -organizzato da Associazione Contaminazioni-, domenica 10 luglio, presso la Chiesa di Sant’Andrea degli Armeni, Piazza Monteoliveto, Città Vecchia.

Primo Festival Internazionale di Poesia Civile e Contemporanea del Mediterraneo e di Taranto quest’anno assume il titolo di VII Cielo. Poetry & Experience Sense, in onore di Dante e con l’auspicio di poter scalare anche noi la scala dorata, trovando un nuovo modo di osservare il mondo e rinnovandoci come umani.

Inizio, dunque, previsto per le ore 20:00

con la presentazione e il reading poetico della raccolta In comode rate. Poesia d’amore di 

Beatrice Zerbini, Interno Poesia.

Intervento a cura di Gabriella Grande, curatrice d’arte e poeta.

Beatrice Zerbini è nata il 17 gennaio 1983 a Bologna. Nel 2006, ha aperto la pagina online di racconti tragicomici e di poesie “In comode rate”, “In comode rate. Poesie d’amore” (ed. Interno Poesia di Latiano) è la sua opera prima in versi, ad oggi alla VII ristampa. Dall’inizio del 2020, si dedica ad un progetto a sostegno dei malati di Alzheimer e delle loro famiglie, diventato nel 2021 uno spettacolo teatrale di musica e poesia. A giugno 2021 è uscita “Mezze Stagioni”, una piccola raccolta di suggestioni poetiche (collana Piccole Gigantesche Cose, ed. AnimaMundi di Otranto).

Alle ore 20:40, invece, è previsto il reading poetico di testi inediti di Giuseppe Semeraro <<sull’apocalisse silenziosa della mia terra, uno sguardo poetico e politico che attraversa gli ulivi, Taranto, il turismo di massa, il deserto che avanza e tutto ciò che di marcio è nascosto sotto il tappeto buono della festa.>>.

Musica di Leone Marco Bartolo.

Infine, alle ore 21:15, si terrà il reading del poeta nostrano Stefano Modeo.

Stefano Modeo

Il reading poetico sarà tratto dalla raccolta “La terra del rimorso”, a cui si aggiungeranno altri scritti inediti.

Un percorso che partirà da Taranto. Un’indagine sulla Taranto e sul suo cittadino contemporaneo, toccando anche temi universali, almeno nel panorama europeo, come industrializzazione, precarietà, smarrimento, partenza o rimanere.

A seguire, è previsto lo SPOKEN WORD “BE POEM”,

un Microfono aperto alla poesia (in musica, perfomance, rap, hip pop) autoriale, o di altri poeti/poete

Solo 5 minuti per sorprendere il pubblico!

Per partecipare è necessario scrivere all’indirizzo di posta elettronica

info@festivalpoesiataranto.it,

con oggetto “microfono aperto”, allegando una bio e specificando il titolo del proprio componimento.