mercoledì, 1 Febbraio, 2023 12:58:12 AM

Comune di Milano. Buone feste da tutte le latitudini

La redazione.

Un grande pullman turistico, dotato di un palco sul quale si esibiranno gli artisti, porterà la musica sotto le abitazioni dei residenti, fuori dalle scuole e nei cortili delle case popolari.

MILANO – Inclusivo, internazionale, itinerante e coinvolgente. Ma, soprattutto, a portata di finestre e balconi: è il Natale in musica organizzato da Musicamorfosi con il sostegno del Municipio 8 di Milano, che desidera augurare “Buone feste da tutte le latitudini” viaggiando idealmente tra i Balcani, New York, Cortina e la Romagna senza bisogno di passaporti. Il tutto grazie a quattro giorni di concerti “on the road” ospitati sul palco viaggiante del Magic Bus di Musicamorfosi che, opportunamente attrezzato, si sposterà da martedì 20 a venerdì 23 dicembre per le vie del quartiere, regalando musica, divertimento e gioia ai suoi residenti.

Musica nelle strade, tra i palazzi, direttamente sotto casa delle persone, ma anche in prossimità delle scuole e dei parcheggi dei supermercati: una formula già sperimentata con successo da Saul Beretta, direttore artistico di Musicamorfosi, in occasione del festival Monza Visionaria e, lo scorso autunno, della rassegna La Città che Sale e che ora viene replicata per le vie del Municipio 8 di Milano (Quarto Oggiaro, Gallaratese, Trenno, Citylife, Villapizzone, Mac Mahon, Monte Stella e QT8) con una ricchissima proposta musicale.

 

Perché, in fondo, per condividere momenti di benessere e felicità basta affacciarsi a una finestra o a un balcone, lasciandosi sedurre dall’incanto di una melodia.

 

Dichiara Veruska Mandelli, assessora alla Cultura del Municipio 8:

«La musica è da sempre un linguaggio universale, alla portata di tutti e fruibile a qualunque età. La musica emoziona, commuove, diverte. Per questo Natale, oltre ai concerti diffusi sul territorio, abbiamo deciso di realizzare un evento unico nel suo genere: portare, con uno splendido bus siglato Municipio 8, la musica sotto le finestre, nei cortili delle case popolari, fuori dalle scuole, fuori dagli ospedali, per le strade del Municipio, pensando alle diverse culture e alle diverse generazioni. Con Musicamorfosi abbiamo quindi ideato un programma interculturale e generazionale. Il nostro desiderio è raggiungere il maggior numero di cittadini, soprattutto chi non ha la possibilità di spostarsi per andare ad ascoltare un concerto. Vogliamo far sentire la nostra vicinanza, la nostra presenza e augurare a tutti un sereno Natale».

“Buone feste da tutte le latitudini” prenderà il via ufficialmente martedì 20 dicembre alle ore 15.45: il palco del Magic Bus ospiterà i Simcha Ben, formazione (composta da Rouben Vitali ai clarinetti, Fabio Marconi alla chitarra elettrica e al bombardino, Davide Bonetti alla fisarmonica e Simone Maggi alla tromba) che proporrà un affascinante itinerario nel mondo della musica popolare ebraica, nei ritmi scatenati della tradizione balcanica e nel folkore greco ma non solo, percorrendo migliaia di chilometri in una manciata di ore (tutti i concerti itineranti si concluderanno indicativamente alle 19.30).

 

Mercoledì 21 dicembre, la band Egli Fitzgerald (e cioè Gabriele Boggio Ferraris al vibrafono, Massimiliano Milesi al sax, Andrea Andreoli al trombone e lo special guest Daniele Gregolin alla chitarra) rivisiterà, attraverso il jazz, il canzoniere natalizio tra la tradizione di New Orleans e le marching band di ogni latitudine, all’insegna dell’irriverenza e della stravaganza, in un ideale gemellaggio tra Milano e Cortina, le sedi dei prossimi Giochi olimpici invernali.

 

Un po’ Big Band anni Trenta, un po’ street band, ma soprattutto fanfara urbana che ammicca allo ska e al rocksteady: giovedì 22 dicembre sarà di scena la strepitosa Bandakadabra, formazione torinese che reinterpreterà le più famose canzoni di Natale con arrangiamenti divertenti e originali, coinvolgendo il pubblico in un dialogo continuo che si ispira all’arte di strada, fatto di sketch comici, improvvisazioni teatrali e balli sfrenati. E che trasformerà, per un pomeriggio, le vie del Municipio 8 in un club newyorkese.

 

Infine, venerdì 23 dicembre, per l’ultimo appuntamento di “Buone feste da tutte le latitudini”, spazio agli Extraliscio, il lanciatissimo e amatissimo gruppo nato dall’incontro tra il polistrumentista Mirco Mariani e il clarinettista Moreno Conficconi, che sulle radici della musica folcloristica romagnola tradizionale hanno avuto l’idea di innestare nuovi suoni e nuovi arrangiamenti, fino a creare un cortocircuito tra mondi e tra generazioni. A completare il quartetto degli Extraliscio ci saranno Paolo Rubboli alla batteria e Filippo Cassanelli al contrabbasso.

About Arti Libere

Guarda anche

Claudia Lucia Lamanna

Claudia Lucia Lamanna, dallo studio alla professione nei concerti d’Europa e del mondo

di Gianni Pantaleo. Talento sorprendente, Claudia Lucia Lamanna già da giovanissima studentessa, colpisce per la …

Lascia un commento