lunedì, 24 Giugno, 2024 5:22:10 PM

Conversano – Imaginaria Festival entra nel vivo

Prosegue tra tante attività e incontri il Festival internazionale Imaginaria, dedicato al cinema animato d’autore ma dallo sguardo ampio sull’arte e sullo studio delle immagini: è stata una vera e propria masterclass d’eccezione, infatti, quella con il regista e docente greco Georges Sifianos, che nel chiostro medievale di San Benedetto ha tenuto un incontro per appassionati e curiosi dedicato alla sua lunga ricerca decennale sulle forme animate ritrovate nel fregio del Partenone.

Georfes Sifianos e Luigi Iovane

Professore emerito di animazione all’ENSAD di Parigi e autore di libri e film premiati a livello internazionale, Sifianos ha raccontato al pubblico di Conversano, attraverso una carrellata di esempi ed immagini, la grande modernità delle “azioni” presenti sui fregi del monumento più famoso dell’antica Grecia, incluse le parti mancanti che non ci sono pervenute e che conosciamo grazie ai disegni realizzati prima del 1687, quando il Partnenone fu parzialmente distrutto durante la guerra tra Repubblica di Venezia e Impero Ottomano

Ahmed Neb Nessib e Georges Sifianos

All’epoca gli uomini pensavano in modo globale – spiega Sifianos durante l’incontro – ma a partire dalla crisi con i sofisti l’uomo iniziò a valorizzare l’apparire, invece dell’essere.

Con l’arrivo del cristianesimo, che riprende molto del mondo antico, questo concetto si modifica ulteriormente proponendo una visione che guarda oltre la vita terrena.

La conseguenza di ciò è che oggi viviamo in “prestito” il presente, rimandando i problemi attuali al domani e posticipando la ricerca di soluzioni concrete in ogni campo, dalla finanza al cambiamento climatico.

Dobbiamo tornare ad un sistema globale con soluzioni pensate per il presente, come gli uomini dell’antica Grecia, per migliorare e perfezionare l’oggi prima che sia troppo tardi”.

I laboratori

Tanti i laboratori per bambini che hanno arricchito il secondo giorno di festival, dalla formazione della Giuria Kids a cura di Ahmed Neb Nessib, all’appuntamento creativo con Daniela Giarratana dedicato all’importanza del colore e al suo utilizzo nelle immagini, fino alle letture animate condotte dalla Libreria Ciurma, mentre adulti e famiglie hanno visitato la mostra allestita nell’ex Chiesa di San Giuseppe, realizzata in collaborazione con la Galleria torinese Caracol, per ammirare e acquistare tavole e disegni di artisti come Emiliano Ponzi, Ilaria Urbinati e molti altri.

Il pubblico al Giardino dei Limoni

La kermesse del 22 agosto, si è conclusa con la proiezione dei corti in concorso delle sezioni Children’s Short Film Competition, Graduation Short Film Competition & Music Video Competition e Main Competition.

I laboratori

Oltre che con la proiezione del secondo lungometraggio fuori concorso, Unicorn Wars di Alberto Vázquez.

È grande l’attesa, infine, per il Premio Oscar Michael Dudok de Wit, ospite d’onore della 21^ edizione, che domani incontrerà il pubblico, riceverà il Premio alla Carriera di Imaginaria e sarà protagonista con le sue opere di una retrospettiva d’eccezione.

About Arti Libere

Guarda anche

Bari – La canzone di Aida di Giovanni Princigalli al Bif&st

l’Editoriale. Il primo lungometraggio di Giovanni Princigalli, il documentario La Canzone di Aida (Canada, Italia, 2024, 98 …

Lascia un commento