venerdì, 19 Luglio, 2024 8:52:59 AM

PUTIGNANO – Il Museo di Comunità ospita Patrizia Gesuita

E’ al

Museo Civico “Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro”,

a Putignano,  la presentazione

“Pasión y nada más”

di Patrizia Gesuita,

tra gli eventi ospitati nell’ambito del tour letterario del secondo romanzo dell’autrice barese.

Ieri, 30 agosto, Patrizia Gesuita, ha dialogato con un pubblico emotivamente coinvolto, presentando l’ultimo romanzo “Pasión y nada más”.

La vastissima produzione letteraria, segue un percorso di luoghi, festival e rassegne dedicate agli scrittori e ai poeti di Puglia, regione di profonda sensibilità culturale.

E’ grazie al coraggioso lavoro di editori quali Alessio Rega, Les Flâneurs Edizioni, che i lettori hanno la possibilità di seguire e conoscere, una letteratura contemporanea fatta di tematiche e personaggi nei quali il lettore rispecchia il suo vissuto quotidiano.

Alessio Giove, Rita Ciccarone, Rossana Tursi,

Patrizia Gesuita, Maria Grazia Gravina,

Rosanna Palmisano, Alessio Rega.

Il lavoro dello scrittore, diventa un passaggio tra la sua creatività di soggettista e narratore e il lettore, il quale si rispecchia trovando riscontri, nel corso della lettura, del suo vissuto, identificandosi, perchè no, nell’eroe o nell’eroina che gli infonde speranza, fiducia, prospettive che possano rendere la vita migliore.

Patrizia Gesuita, Maria Grazia Gravina, Rossana Tursi.

E’ chiamata fantasia. Dote umana che tutti dovremmo coltivare o conservare negli spazi intimi, lontani dal trambusto quotidiano.

Romanzo alla sua seconda edizone, “Pasión y nada más”, sequel del precedente “Il segreto di Esther”, è il romanzo della suspence, della passione, dell’amore intenso e fragile.

Rosanna Palmisano, affida la lettura alla sua voce, leggendo alcuni passi del libro, accompagnandosi ai dialoghi riflessivi e critici sul contenuto del romanzo.

Maria Grazia Gravina, presidente UCIM – Sez. Polignano a Mare – Puglia, ha moderato la soirèe con stile sobrio, invitando  alla parola gli altri ospiti: Rossana Tursi, consulente tecnico, tanguera nonchè maestra di tango, la cui preziosa collaborazione ha permesso all’autrice di dare una visione del tango, ragione di vita dei due protagonisti del romanzo e Gianni Pantaleo, capo redattore del web magazine “Arti Libere”.

Ai momenti di dialogo con l’autrice e il pubblico, veri e brevi concerti musicali eseguiti dai noti musicisti Alessio Giove, fisarmonicista e Rita Ciccarone, notevole soprano.

I saloni del Museo di Comunità gestito dall’Associazione Teatro dei Leggeri, sono stati la sede di una serata che ha portato indietro nel tempo di due secoli, tutti i presenti, ospiti, conferenzieri, musicisti.

Le ampie sale dai soffitti affrescati e dagli arredi testimoni di un passato nobile, hanno aggiunto valore al romanzo intriso di sensualità e mistero.

Le “bollicine” di uno dei vini della

Casa Vinicola Coppi delle cantine di Turi,

il Bollicinechérì,

sulle terrazze del

Palazzo Romanazzi-Carducci

illuminata dalla Luna Blu che oggi,

31 agosto sarà al culmine del suo splendore,

hanno dato magia alla serata.

 

About Arti Libere

Guarda anche

Bari – “La Famiglia Lerri nell’Antica Roma”

l’Editoriale. In uscita per AnyName Edizioni, “La Famiglia Lerri nell’Antica Roma”, il nuovo romanzo di Giuseppe …

Lascia un commento