giovedì, 18 Aprile, 2024 9:07:28 AM

Bari – Trenta Ore per la Vita Agebeo – Madrina: Lorella Cuccarini

“Ogni pietra, ogni filo d’erba, ognuno di coloro i quali hanno costruito, partecipato, finanziato quest’opera di accoglienza, ha portato a termine un sogno destinato ad accogliere quei bambini e i loro genitori, alle cure dei servizi sanitari per gli ammalti oncologi.”

Con queste parole, Michele Farina, presidente dell’associazione A.Ge.B.E.O., ha accolto i rappresentanti delle istituzioni locali e gli alti delegati delle forze dell’ordine e militari, all’inaugurazione del “Villaggio Trenta ore per la vita Agebeo”.

La partecipazione attiva del Comune di Bari, grazie alla confisca dei beni sottratti alle mafie, ha concesso una vasta area alla costruzione di abitati per ospitare famiglie provenienti da altre regioni per la cura di malattie emo-oncologiche per i più piccoli e i cui costi per affrontarle, sono onerosi.

Soprattutto quando la degenza di un bambino ha necessità della presenza dei genitori.

Attravesro donazioni di privati, sponsorizzazioni, aiuti liberi e sostegno finanziario di Trenta Ore per la Vita onlus, è stato realizzato il “Villaggio Trenta ore per la vita Agebeo” che accoglierà sin da oggi, i piccoli malati e i loro genitori.

Presenti il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il Primo Cittadino di Bari, Antonio De Caro, l’assessore comunale al Patrimonio, Vito Lacoppola e l’assessore ai LL.PP., Nicola Mele.

Madrina dell’inaugurazione, Lorella Cuccarini. Occasione importante per essere lei stessa portavoce di quel sostegno indispensabile perchè tutti i bambini e i loro genitori, abbiano la possibilità di essere assistiti e curati con la stessa attenzione di altri più fortunati bambini.

Grazie ai volontari e alle piccole majorettes, ai Bersaglieri e ai piccoli musicisti, l’inaugurazione ha vissuto un’emozionate mattinata di sole e speranza.

 

 

About Arti Libere

Guarda anche

Trani (BAT) – REL – AZIONI. Diritto alla libertà, diritto al rispetto

l’Editoriale. Si è concluo sabato 23 marzo a Palazzo delle Arti Beltrani “R E L …

Lascia un commento